Maisons Du Monde 21 Orizzontale Compresso

Stufe a pellet: quali sono le tipologie più comuni

Quando si avvicina il momento di comprare un nuovo sistema di riscaldamento, vale sempre la pena di prendere in considerazione le soluzioni offerte da Desivero, una realtà che mette a disposizione dei clienti un ecosistema di servizi di installazione personalizzati e su misura nell’area di Milano ed Hinterland. Desivero è stato creato nel 2015 da un team di professionisti che potevano già vantare una lunga esperienza nel mondo dell’arredo bagno e della termoidraulica.

La stufa a pellet

La stufa a pellet rappresenta una delle soluzioni di riscaldamento più convenienti e interessanti fra tutte quelle a disposizione sul mercato. Esistono, tra l’altro, modelli privi di canna fumaria, che sono ideali in tutti quei casi in cui, appunto, la canna fumaria non può essere realizzata. I gas che si generano vengono scaricati attraverso un apposito scarico, che deve essere realizzato tenendo conto di particolari prescrizioni normative. Dopo avere effettuato un foro nella parete, si può procedere con l’installazione del tubo, le cui dimensioni non devono superare gli 8 centimetri, e quindi con il collegamento con una canna situata all’esterno. Questo tipo di stufa si installa come un qualunque sistema di climatizzazione, e ha lo stesso tipo di funzionamento.

Come trovare la stufa a pellet giusta

Le stufe a pellet possono essere dotate di una chiusura in vetroceramica o in ghisa: in tutti e due i casi si tratta di un sistema che assicura la mancanza di fuoriuscite ed evita la diffusione in casa di fumo, con conseguenze facili da intuire. Questo è il motivo per il quale una stufa a pellet si può considerare un dispositivo ecologico, caratterizzato da una significativa capacità di combustione e non inquinante. Per altro, la sua manutenzione – comprensiva delle operazioni di pulizia – può essere effettuata con rapidità e in maniera semplice. Per essere certi di trovare la stufa a pellet più giusta per le proprie necessità, è opportuno valutare l’ambiente di installazione e le sue caratteristiche. Fermo restando che il prezzo di acquisto è sempre un aspetto decisivo per una riflessione e in fase di acquisto, non bisogna dimenticare di accertarsi della possibilità di ricorrere a canaline per far uscire il fumo.

Stufa A Pellet

I vantaggi offerti da una stufa a pellet

Come si può intuire, devono essere approfondite e meticolose le considerazioni da fare per scegliere una soluzione di riscaldamento per la casa che risulti il più possibile efficace. Le stufe a pellet sono apparecchi molto meno invasivi di quelle tradizionali a legna: in quest’ultimo caso, infatti, si avrebbe a che fare con un combustibile – la legna, appunto – che sporca e che deve essere conservato a condizioni particolari, sia per la temperatura che in relazione all’umidità. Non ci sono questi inconvenienti, invece, con il pellet, che lascia ben pochi residui.

Il pellet

Certo, è bene tener presente che la funzionalità di una stufa a pellet è strettamente correlata alle caratteristiche del combustibile che viene utilizzato: ecco perché bisogna trovare pellet di qualità, che sia in grado di assicurare una eccellente resa termica. Gli esperti del settore sottolineano che il funzionamento di una stufa a pellet è ottimale nel caso in cui l’abitazione non si sviluppi su più piani e i vari ambienti siano ben collegati l’uno con l’altro. Tali condizioni, infatti, fanno sì che la dispersione di calore sia contenuta, così che in ogni locale la temperatura rimanga sempre uguale.

Le stufe a pellet idro

Una particolare tipologia di stufa a pellet è da identificare nei modelli idro, a cui si dovrebbe ricorrere se c’è già una caldaia in casa. In virtù di questo sistema si riscalda l’ambiente, ma non solo: si ha anche la possibilità di produrre acqua calda che può essere usata in casa. Si tratta di un sistema che fa dell’efficienza il suo punto di forza, e che in più garantisce una notevole resa termica. Una soluzione alternativa è quella offerta dalla stufa a pellet canalizzata, che deve il proprio nome al sistema di canalizzazione su cui si basa: si tratta di un sistema ad aria che permette di riscaldare in tempi rapidi tutta la casa, anche se gli ambienti sono molto ampi, fino a un’estensione massima di 100 metri quadri, a meno che non siano collocati su due piani diversi.

✓ Lascia un Commento

      ✓ CI PIACEREBBE SAPERE COSA NE PENSI..

      ARREDA CASA OnLine! Mobili : Prezzi & Offerte
      Logo