Maisons Du Monde 21 Orizzontale Compresso

Docce da giardino: tutto quello che c’è da sapere

Se durante le lunghe e calde giornate estive si ama passare molto tempo nel proprio giardino a prendere il sole o semplicemente a fare un bagno in piscina, non può mancare un accessorio tanto semplice quanto unico e particolare: la doccia da giardino. Si tratta di una soluzione diventata di moda solo negli ultimi anni, ma che fin da subito ha accolto i favori di tantissime persone grazie ai notevoli vantaggi portati soprattutto per comodità e versatilità.

Con l’installazione di una doccia da esterno, infatti, non ci sarà più la necessità di fare avanti e indietro dal giardino al bagno della propria casa anche solo per sciacquarsi velocemente il viso.

Attualmente il mercato delle docce da giardino è in continua crescita ed espansione e il catalogo proposto dalle principali aziende del settore è davvero ampio con docce per tutti i tipi di gusti e necessità. Ma quali sono le principali caratteristiche tecniche di una doccia da esterno e quali tipologie esistono? Scopriamolo insieme, agli esperti di Ecoteksrl.it, azienda che si occupa della vendita di docce da giardino e altri prodotti.

Doccia Da Giardino

Docce da giardino: caratteristiche e tipologie

Dal punto di vista funzionale non si differenzia molto dalla classica doccia che si è abituati a vedere nei bagni delle abitazioni ma presenta alcune caratteristiche tecniche che la rendono particolarmente diversa da quest’ultima.

Una qualsiasi doccia da esterno, infatti, non presenta la struttura di vetro esterna e questo perché è pensata appositamente per spazi aperti e facili da raggiungere. Sono quindi molto più comode e versatili, possono essere utilizzate da grandi e piccoli in qualsiasi momento e offrono un momento di rinfresco rapido ed efficace.

Esistono tre tipologie principali di docce da giardino:

  • temporizzatore: si tratta del modello di doccia più moderno e caratterizzato generalmente da un sistema elettronico grazie al quale è possibile personalizzare completamente la potenza del getto dell’acqua oltre all’intervallo e alla loro durata. In questo modo vengono ridotti notevolmente tutti gli sprechi e si riesce a massimizzare il consumo dell’acqua in funzione delle esigenze di chi lo utilizza. Il suo costo è superiore a quello di una comune doccia da esterno e trova ampio spazio soprattutto in ambito professionale (piscine pubbliche, aree balneari e centri SPA);
  • lavapiedi: come suggerito dal nome stesso, non è una vera e propria doccia ma ha il compito di lavare i propri arti inferiori e i piedi in modo rapido ed efficace. È molto utile prima di entrare in piscina per motivi igienici specie se si è in presenza di altre persone o se si è trascorso molto tempo con i piedi scalzi su varie superfici. Un prodotto molto semplice, economico ma dall’ottima utilità;
  • mobile con tubo doccia: la doccia da esterno mobile è senza dubbio quella più diffusa e utilizzata nei giardini (e non solo) di tutto il mondo. Grazie ad essa è possibile effettuare una doccia completa di tutte le parti del proprio corpo in tempi brevi. Grazie alla presenza del tubo è possibile utilizzarla come una comune doccia da bagno e si raggiunge qualsiasi angolo della propria pelle.

Guida all’acquisto

Prima di acquistare una nuova doccia da giardino è fondamentale prestare attenzione ai seguenti aspetti:

  • budget e design: stabilire un tetto massimo di spesa è senza dubbio il primo passo da effettuare prima di affrontare qualsiasi tipo di acquisto. A seconda del proprio budget è possibile concentrarsi esclusivamente su una sola fascia di prezzo così da semplificare la scelta finale e facilitare i confronti tra i vari modelli. Solitamente il design della doccia da giardino varia anche in relazione del costo ma non è difficile trovare dei modelli molto belli e con linee moderne anche tra gli entry-level;
  • dimensioni: scegliere una doccia delle giuste dimensioni è importante non solo dal punto di vista estetico ma anche pratico e funzionale. Una doccia troppo piccola o troppo grande potrebbe essere poco utilizzabile;

materiale di costruzione: i più utilizzati sono l’acciaio, l’alluminio e il PVC. Il primo è quello che offre maggiore resistenza e durabilità grazie ad un’alta resistenza alla corrosione e ad un’ottima robustezza generale. Il PVC ha caratteristiche molto simili ma ha il grande vantaggio di essere più economico e leggero mentre l’alluminio è quello che costa meno ma allo stesso tempo offre minore resistenza alla corrosione e minore robustezza.

✓ Lascia un Commento

      ✓ CI PIACEREBBE SAPERE COSA NE PENSI..